Anam_cara
printprintFacebook
"Sconosciuto e' qualcuno
che aspetta di diventare Amico"

 
Dio Vi Benedica!



in
  
Questa e' una Comunita' Cattolica di ACCOGLIENZA
nello spirito del R.n.S.

APERTA A TUTTI


NB: Tutto il materiale usato per la costruzione di questo sito e' stato preso in giro qua e la' sul web, qualora qualcuno si accorgesse che sono state involontariamente violate in qualche occasione norme sul copyright, basterĂ  mandare una mail all'Amministratore
segnalando il materiale che non doveva essere usato, il quale sara' immediatamente rimosso.
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Consigli della mamma e della nonna nella cura dei piccoli.

Last Update: 3/6/2009 4:51 PM
Author
Print | Email Notification    
1/18/2009 11:24 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote




Piccolo consiglio:scegliere una pediatra di fiducia e attenersi alle sue indicazioni ;scegliere di ascoltare la propria mamma come consigliera affidabile ,dopo tutto ci ha cresciuto,fidarsi del proprio istinto e buon senso e inoltre essere umili e riconoscere che nn si è perfette e che mamma si diventa ,nn si nasce.
[Edited by rondine0. 3/6/2009 4:51 PM]
Mostra Evento 1:6 MODELLISMO IN GRANDE MEZZI GRANDI modellismo d...15 pt.10/22/2019 9:46 PM by elefant169
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/23/2019 9:10 AM by anklelock89
Wanda Nara ( Tiki Taka )TELEGIORNALISTE FANS FORU...9 pt.10/22/2019 9:17 PM by checcocanto
2/15/2009 3:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

PICCOLI VIGILI DEL FUOCO

Come mamma di due bambini ho trovato interessante qto stralcio tratto dal sito de "Vigili del fuoco".

I bambini e la casa

Le case sono progettate dagli adulti per gli adulti, i bambini sono quindi sottoposti a parecchi pericoli:

le scale: impossibile modificare l'altezza degli scalini. È comunque possibile limitare il rischio di cadute rivestendo con materiali anti-sdrucciolo il pavimento. L'illuminazione gioca anch'essa un ruolo importante: in tutta la casa, per quanto riguarda il comfort e sulle scale anche per la prevenzione delle cadute. La soglia degli scalini ed il corrimano devono essere sempre ben visibili.

le ringhiere e le barriere delle scale (ma anche dei balconi, ecc.): tre caratteristiche entrano in gioco nella scelta di un sistema che garantisca sicurezza ed efficienza:

  • l'altezza : la legge sulle costruzioni prevede una misura minima di 1 metro.
  • la distanza tra le sbarre o le aperture: non deve superare i 15 centimetri di larghezza, affinché i bambini non vi possano infilare la testa.
  • l'assenza di componenti orizzontali che, usati come pioli, potrebbero permettere ai bambini di scavalcare la barriera.

le finestre: in generale, i bambini sono troppo piccoli per riuscire a raggiungere la soglia della finestra per affacciarsi. Quindi non lasciate mai in prossimità delle finestre sedie o mobili che il bambino potrebbe utilizzare per arrampicarsi. Una precauzione ulteriore consiste nell'installare delle protezioni all'esterno delle finestre allo scopo di evitare eventuali cadute.

il mobilio: gli scaffali di cucina e la biblioteca della sala; quante invitanti scalate per i bambini! I cassetti, solitamente posti troppo in alto per i bambini, comportano il rischio che il contenuto si rovesci sulle loro teste quando cercano di aprirli. Fissando i mobili e le biblioteche ai muri, limiterete le possibilità d'incidenti in caso d'urto o di una scalata da parte di un bambino. Per i cassetti la migliore soluzione consiste nell'optare per dei sistemi di chiusura di sicurezza.

la camera dei bambini: attenzione ai letti a castello, installati per mancanza di spazio o per scelta estetica. Le cadute sono molto ricorrenti, soprattutto quando il letto diventa lo spazio di gioco. La scala dei letti a castello é anch'essa spesso all'origine di incidenti e di frequenti ferite agli arti inferiori.

le medicine: per evitare le intossicazioni dei bambini più piccoli bisogna collocare i farmaci fuori dalla loro portata. Per cui, l'armadietto dei medicinali deve:

  • essere situato a un'altezza di almeno 1,60 metri; deve essere inoltre posizionato in modo che non sia facilmente raggiungibile (appoggiandosi per esempio sulla vasca da bagno)
  • oppure essere chiuso a chiave.

[Edited by rondine0. 2/15/2009 3:05 PM]
3/4/2009 6:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ecco alcuni consigli di puericultura tratti da un libretto che la neomamma porterà a casa dopo la nascita del suo picoletto o piccoletta.

Meconio e feci
Le prime feci evacuate del neonato sono definite meconio. Questo viene emesso entro le prime 12/24 ore di vita e per i primi tre giorni.

Si tratta di un materiale di consistenza più vischiosa, di colore verde - nerastro e senza odore. Successivamente compaiono le feci di transizione in cui il meconio è commisto a residui alimentari.

Alla fine della 1ˆ settimana subentrano le feci definitive.
Queste, nel neonato che si alimenta al seno materno o con latte artificiale sono di colore giallo uovo, di consistenza molle cremosa odore un pò acido non sgradevole e vengono emesse con frequenza di 1 - 5 volte nelle 24h, spesso subito dopo la poppata.
La frequenza delle evacuazioni si riduce dopo il 1ˆ - 2ˆ mese.

Urine
Il neonato inizia l’emissione di urina in genere dopo 12h dalla nascita. Talora la prima emissione d’urine può tardare di un giorno, un giorno e mezzo. Nei primi giorni di vita il neonato urina poche volte (da 2 a 6 volte nelle 24h). In seguito il numero delle minzioni aumenta.

La camera del neonato
La camera del bambino deve essere asciutta e ben esposta (possibilmente a Sud). La temperatura dell’ambiente deve essere intorno ai 22° C (non meno di 20° C di notte). L’umidità intorno al 50 - 60%. Sono in commercio numerosi tipi di termometri ed igrometri (strumenti per misurare l’umidità ambientale).
L’ambiente troppo secco tende a seccare le mucose (naso - gola) ed a favorire la sudorazione, comportando un’eccessiva perdita di liquidi; l’ambiente troppo umido, al contrario, non permette l’evaporazione del sudore. D ‘inverno è utile l’uso delle vaschette d’acqua a contatto con i termosifoni. 
La culla o il lettino debbono avere le sponde alte; Il materasso deve essere piuttosto rigido ed il cuscino piuttosto basso.

Attenzione il bambino deve sentirsi avvolto, protetto (utero) per cui è preferibile specie i primi giorni usare la carrozzina. Numerose insonnie e pianti sono causati dal fatto che il bambino si sente “perso” in un lettino troppo grande per lui.


Norme igieniche per il neonato
Quando la neo mamma si trova a casa da sola col suo bambino, anche le cose più semplici sembrano difficili, come, ad esempio il cambio del pannolino.

Detersione
Se il pannolino è sporco di urine è meglio sciacquare la cute con acqua tiepida e bicarbonato, piuttosto che solo con acqua, il bicarbonato disinfetta e addolcisce l’acqua che da sola, specie se ricca di calcio, potrebbe irritare la pelle delicata del neonato.

L’ombelico
In genere il moncone ombelicale cade entro il 1° mese di vita, perciò la mamma deve sapere come trattarlo.
Si consiglia di prendere una garzina e arrotolarla come un cordoncino, bagnarla bene con alcool puro, quindi avvolgere e annodare attorno al moncone ombelicale.
Può succedere che la pelle della pancia attorno all’ombelico si irriti; in tal caso applicare una crema di quelle precedentemente utilizzate, in modo che l’alcool non la tocchi direttamente.
Può succedere che esca del sangue dall’ombelico dopo la caduta del moncone, oppure alla base del moncone se ancora non è caduto: in questi casi è bene applicare acqua ossigenata e farla asciugare prima di rimettere il pannolino.

Il bagno
Quando fare il bagnetto? Dopo la caduta del moncone ombelicale.
E prima? Utilizzare un latte detergente o un olio da passare con un batuffolo di cotone sul corpo senza risciacquare (A- DERMA bagno all’avena, OIL - triderm, ecc.)
Come si fa il bagnetto? È bene utilizzare una vasca piccola, ben lavata e disinfettata. L’acqua deve avere una temperatura intorno a 35° C e vi si può sciogliere un pò di bicarbonato , amido, bagnoschiuma per bambini che non irriti gli occhi .
E per i capelli? Quando i capelli sono corti, la testa va lavata come il resto del corpo Dove si fa il bagnetto? La stanza da bagno è l’ambiente ideale in quanto essendo più piccolo delle altre camere si presta meglio ad essere riscaldato. La stufetta, eventualmente, andrebbe usata in un’altra stanza, dove il bambino viene portato per essere asciugato bene e rivestito.


Tecnica del bagno
La tecnica del bagno consiste nell’immergere dolcemente il bambino nell’acqua sorreggendolo con la mano sinistra tenuta sotto le spalle ed uncinando con le dita divaricate i cavi ascellari; il capo va mantenuto appoggiato sull’avambraccio mentre la mano destra procede nella pulizia del corpo. Per la detersione si possono usare: saponi, latti detergenti e latti acidi. Questi ultimi sono da preferire in quanto non danneggiano il Ph della pelle 


Abbigliamento
A causa di una termoregolazione non ancora perfettamente efficiente i lattanti soffrono il caldo e gli sbalzi di temperatura piuttosto che il freddo. Ci si dovrebbe regolare considerando che i bambini hanno le nostre stesse sensazioni. Se in estate decidiamo di portare un abito scollato, parimenti dobbiamo tenere scoperto il bambino. La sudorazione è un fenomeno fisiologico importante e i neonati devono essere in grado di sudare liberamente. In inverno è meglio usare, a contatto con la pelle, le magliette con l’interno in cotone e la lana all’esterno; completare l’abbigliamento con una camicetta e un maglioncino. Se si deve uscire, ricordarsi che le tutine imbottite fanno traspirare poco la pelle e pertanto vanno usate per periodi di tempo non troppo lunghi. Il sudore non evaporato rimane depositato sulla pelle e facilmente si raffredda. Se possibile usare materiali traspiranti (microfibra, goretex) e leggeri, anche per favorire i movimenti del bimbo. Le scarpe saranno sempre in pelle con la suola in cuoio.
I

I denti
L’epoca di eruzione dei denti inizia verso il 6° mese, ma esiste un’ampia variabilità da caso a caso: alcuni hanno 1-2 dentini già alla nascita, altri iniziano dopo l’anno. Già a partire dal 3° mese aumenta la salivazione (il bambino “sbava”) ma non c’è alcun rapporto con l’inizio della dentizione.
Normalmente erompono per primi i 2 incisivi centrali inferiori, poi i 4 incisivi superiori, poi gli altri 2 incisivi inferiori, poi i primi molari, i canini ed infine i secondi molari. Ma questa non è una regola valida per tutti.


Il fluoro
Quasi sempre è opportuna un’integrazione di fluoro.Qto mi era stato consigliato ma personalmente nn ero molto d'accordo .Curavo che fosse presente nella dieta alimentare dei miei bimbi.


Visite specialistiche
In genere sarà il medico a richiedere l’intervento dello specialista OTORINO ,ORTOPEDICO, GASTROENTEROLOGO o ALLERGOLOGO. La visita dell’oculista è l’unica visita di screening da effettuare sempre fra i 3 e i 4 anni.
Seggiolone
Quando si può mettere a sedere un bambino? Non prima dei 5 - 6 mesi. In genere. Il bambino inizia a stare seduto appoggiandosi intorno ai 5 - 6 mesi e sta seduto da solo verso gli 8 mesi.

Il girello e il box
Si sconsiglia l’uso prolungato del girello in quanto esso non favorisce lo sviluppo armonico del bambino che dipende dall’utilizzo di tutti i gruppi muscolari e non solo dagli arti inferiori. Inoltre, con l’uso del girello, il bimbo viene costretto a stare in piedi in un’epoca troppo precoce e non quando lo sforzo e’ consentito da un adeguato sviluppo osseo e muscolare.
Nel box, al contrario, il bambino impara a gattonare (anche se non tutti i bambini lo fanno), ad alzarsi in piedi solo, a parare le cadute con le braccia, ad arrampicarsi, ecc.
Si deve evitare, inoltre, di tenere a lungo in piedi il bambino prima degli 8 mesi: la sua struttura ossea non è ancora pronta a sorreggerne il peso e potrebbe subire deformazioni ( “gambe a x”, piede piatto, ecc.)

Il viaggio
Nei primi mesi di vita, se non strettamente necessari, andrebbero evitati i viaggi lunghi che superino i tempi di intervallo tra un pasto e l’altro specie se non si è in condizione di poter alimentare il piccolo. In caso di effettiva necessità conviene consultarsi con il medico.
In tutti i casi, evitare di viaggiare nelle ore troppo calde, qualunque mezzo si usi, perchè più il bimbo è piccolo, meno efficiente è il suo sistema di adattamento alle temperature esterne (termoregolazione).

E’ bene consigliare alla madre prima di viaggiare di premunirsi di : .
# un biberon sterilizzato e chiuso pieno di acqua oligominerale;
# un ciuccio sterilizzato;
# qualche pacchetto di fazzoletti a perdere;
# una confezione di crema detergente per bambini o di fazzolettini detergenti per la pulizia del neonato;
# un cuscino sul quale sistemare il piccolo o sul sedile posteriore della macchina o su un sedile del treno sempre con un adulto seduto a fianco che lo protegga da eventuali cadute.
Dopo i quattro mesi è in grado di sopportare viaggi più lunghi: il medico potrà consigliare come organizzare i pasti adatti alle circostanze e all’età del bimbo.

Quando il bambino è più grande, nell’affrontare un viaggio lungo, converrà sistemare il piccolo su un seggiolino di sicurezza. Se si è in macchina, nel periodo estivo e nelle ore più calde della giornata, evitare il più possibile le lunghe soste in colonna: è preferibile fermarsi per qualche tempo in una piazzola di sosta.
Durante l’estate lasciare un centimetro di apertura in tutti e quattro i finestrini in modo da garantire il cambio dell’aria senza esporre direttamente il bambino alle correnti. Ricordarsi di chiuderli quando si percorrono lunghe gallerie, fortemente inquinate dai gas di scarico degli autoveicoli, attivando il circuito interno. Nei percorsi con molte curve, se il bambino è sveglio, fermarsi frequentemente.

Non fumare mai all’interno dell’auto. Se si viaggia in treno o in aereo scegliere un scompartimento non fumatori. Il vestiario deve essere adatto al tipo di viaggio che si affronta. 
[Edited by rondine0. 3/4/2009 6:48 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:45 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com