"Sconosciuto e' qualcuno
che aspetta di diventare Amico"

 
Dio Vi Benedica!



in
  
Questa e' una Comunita' Cattolica di ACCOGLIENZA
nello spirito del R.n.S.

APERTA A TUTTI


NB: Tutto il materiale usato per la costruzione di questo sito e' stato preso in giro qua e la' sul web, qualora qualcuno si accorgesse che sono state involontariamente violate in qualche occasione norme sul copyright, basterà mandare una mail all'Amministratore
segnalando il materiale che non doveva essere usato, il quale sara' immediatamente rimosso.
 
Previous page | 1 | Next page

JACK FOLLA.......

Last Update: 3/27/2009 8:06 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 5,367
Gender: Female
3/27/2009 7:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Da: Soprannome MSNultimometrò2000  (Messaggio originale)Inviato: 27/04/2004 2.12

Jack Folla……


 

Un aereo Antonov sorvola una scuola e lancia decine di bombe. Muoiono 17 bambini. Accade in Sudan all'etnia Nuba che vive in un territorio di 50mila kmq bagnato dalla pioggia e ricco di uranio e petrolio. … Ma quelli che non finiscono sotto le bombe all'ora di ricreazione li deportano nei “villaggi della pace”, dei veri campi di concentramento. Ragazze violentate dai soldati nordisti allo scopo di contaminare la loro razza, e bambini che diventano carne da macello per i militari. E la parola Nuba, il loro nome, non esiste in nessuna lingua ufficiale. Significa solo “schiavo”. … C'è una associazione Svizzera che compra schiavi al mercato nero, anzi, al mercato negro a tanto al chilo, e poi gli regala la libertà. Non ci credete? Ci sono più schiavi oggi che all'epoca di Cristoforo Colombo, fratelli. Duecento milioni. In Sudan a quelli che rifiutano di andare a pregare la fede imposta, gli amputano il tendine di Achille, e quelli che tentano di scappare sono castrati. Gli schiavi sudanesi oggi sono in offerta speciale,circa 100 dollari l'uno. C'è troppa offerta in giro e così il prezzo è crollato come quello dei telefonini. … Poi ci sono anche la Mauritania e il Ghana. Laggiù le famiglie colpite dall'ira degli dei, possono riscattarsi offrendo ai sacerdoti delle belle ragazze da adibire ai servizi domestici e sessuali. … In Pakistan invece la schiavitù te la scrivono nel DNA. I figli hanno per sempre la responsabilità dei debiti dei loro parenti. E ci sono intere generazioni che lavorano anche 18 ore al giorno per pagare i debiti del bisnonno. In Brasile sono ben organizzati. C'è un tipo che chiamano "el Gato" che ha l'incarico di reclutare disoccupati e trasformarli in schiavi. Li prelevano dalla città e li portano in qualche fazenda,anche di proprietà di multinazionali del cristianissimo occidente,dove anche un bicchiere d'acqua costa troppo. I debiti per il mangiare superano il salario, e il disgraziato è costretto a lavorare per sempre. Facile, vero? Ma il record lo detiene l'Asia. Trenta milioni di bambine avviate alla prostituzione negli ultimi venti anni.Carne anche per rispettabili turisti bianchi. Trenta milioni,tre volte di più degli africani deportati nelle Americhe per tutta la durata della "tratta dei neri". … Il tempo dei deboli s'è fermato. L'orologio della libertà va quattro secoli indietro.

OFFLINE
Post: 5,367
Gender: Female
3/27/2009 8:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Soprannome MSNultimometrò2000  (Messaggio originale)

Jack Folla.....il buio.....
Inviato: 18/04/2004 17.26

“Caro Jack, dici che sai cos’è la libertà di mente. Ma tu lo sai cosa vuol dire avere le ali tagliate da uno stronzo di medico che mi ha resa cieca perché ha sbagliato l’intervento? Hai voglia ad essere libera di mente! Se vuoi fare una passeggiata devi trovare una persona e pagarla. Qualsiasi cosa tu voglia fare devi pagare. E sai cosa vuol dire essere innamorata e non poter guardare negli occhi il ragazzo che ami? È atroce. È atroce non vedere i colori, le sfumature dei colori, i paesaggi. Non c’è nessuna libertà mentale che tenga. Vigliacchi anche gli amici che ora mi schivano perché non vedo più. Non si vogliono prendere responsabilità. “Non ci vede, ma è una donna intelligente, una donna con le palle, una commercialista”: Ma chi li vuole questi complimenti? Non è meglio essere un’oca e poter viaggiare, vedere i colori, leggere? Chi se ne frega di essere intelligente. La sera io sono sola…e ti assicuro che è triste, Jack, è la cosa peggiore. “Ciao Stella” mi dicono quando mi riportano a casa. Ma quale stella! La stella che una volta si specchiava nel mare ora non si specchia più.”Era il messaggio di una giovane donna. Messaggio anonimo, piange durante la registrazione, con grande dignità, ma piange.Ma chi cazzo ti credi d’essere, tesoro? Più infelice di quelli che stanno morendo di AIDS, dei bambini che saltano per aria sulle bombe all’uscita dei villaggi quando la guerra è già finita da anni? Delle madri dei desaparecidos argentini? Delle migliaia di persone che in questo momento vengono torturate dagli sgherri dei paesi dove “democrazia” è un insulto? Tu sei finita sotto i ferri di uno stronzo. Gli amici fuggono, si vergognano dell’amica cieca. Che t’aspettavi che facessero? Siamo tutti diventati pezzi di merda, lo sapevi anche prima, no? Ora piangi. Dì che ti sto trattando male. Così farai felici quattro sociologi e due direttori di giornale. “Latitante pupazzo istiga al suicidio una povera cieca.”
Ma tu sei una vera donna. E non dico “con le palle”. Tu sei una donna vera. Io non mi azzardo a consolarti, me ne frego di consolarti, perché tu te ne sbatti delle consolazioni. Io ti sto parlando con gli occhi chiusi.C’è da impazzire.
Il terribile buio dei bambini, vero? Sei nel deserto, nel buio del deserto, in un’interminabile notte, ma sei tu. E tutte le tue parole t’illuminano. Ci saranno almeno tre milioni di persone che hanno ascoltato queste parole, e qualcuna ti riconoscerà, forse lo stesso chirurgo che, per un maledetto errore o per imperdonabile ignoranza, ti ha condannata. Non aspettarti niente. Dai tu a loro. Amale queste persone, e anche lo “stronzo”, perdonalo e amalo. Ti hanno tolto e tu devi dare. Il doppio, il triplo. Quest’è. Sei una gran donna, ce la farai. Il tuo buio è diventato un faro per me e molti altri che hanno sentito quel nastro. Sono certo che lo è già per alcuni, quelli illuminati come te, della gente che mi ascolta.Noi non ti diciamo ipocritamente che siamo con te.Sei tu che sei già in noi. Amore.



Da: Soprannome MSNAnam_cara_2Inviato: 18/04/2004 17.47
Mio caroAmico
leggere questo post...mi ha fatto rivivere momenti terribili che ho passato pure io
quando per otto mesi ero diventata cieca ..e pure adesso che come sai ci vedo a meta'...pure io sono stata e lo sono ancora abbandonata...e non solo dagli amici ma pure dai miei cari...
Si, forse pochi come me hanno potuto percepire quanta sofferenza abbia provato quella donna!
Ma, quanto aggiunge Jack e' davvero giusto!
Ed e' proprio pensando come lui che sono andata avanti e trovo sempre la forza d'amare e sorridere a chi soffre...
Vedi, la mia mamma una piccola donna senza molta cultura...ma con UN GRANDISSIMO UMILE CUORE...mi diceva sempre:
"Quando avrai dei dolori e ti sentirai disperata...guardati indietro e vedrai tante persone che hanno sofferenze e dolori piu' grandi dei tuoi...e allora si sempre felice e  ringrazia Dio perche' non stai soffrendo come loro..."
Certo, sarebbe bello poter elimiare la sofferenza dal mondo, ma ahime' non e' nelle nostre possibilita'...e allora cerchiamo solo di non fossilizzarci nell'indifferenza e doniamo il nostro sorriso anche se velato da lacrime e facciamo  quello che possiamo fare per aiutare fosse pure per strappare un sorriso a chi soffre piu' di noi...
TVB! Anam


[Edited by Anam_cara 3/27/2009 8:06 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:49 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com